Actu

Qui sommes-nous ?

Nous sommes des ex-employés de la société BlueComm, nous fûmes les petites mains d’une enquête sur l’« esprit d’entreprise » en Wallonie. Nous avons fait grève pour protester contre nos conditions de travail et une rémunération misérable. Et nous avons gagné. Flexblues est notre identité collective.

Ça c’était le passé, maintenant l’avenir est ouvert et d’autres combats se préparent.

Thématique précarité sur mouvements.be

  • Au pays des « jobs à un euro » Giugno 2009 par Mathieu Magnaudeix
  • Les forçats de l'info Maggio 2009 par Xavier Ternisien
  • Travail précaire, capital protégé Maggio 2009 par Wojtek Kalinowski
  • Le travail, c'est la précarité ? Entretien avec Robert Castel Maggio 2009 par Thierry Leclère
  • En Italie, l'onde, la vague et la marée Maggio 2009 par Serge Quadruppani
  • « Maintenir les intellos dans la précarité, c'est s'assurer leur docilité » Aprile 2009 par Jérôme Anciberro
  • Un Belge sur sept est pauvre Aprile 2009
  • Les Indésirables Aprile 2009 par par Anonyme
  • Les États-Unis se préparent pour l'implosion sociale Marzo 2009 par Michel Chossudovsky
  • L'auto-entrepreneur et la fin du salariat Marzo 2009 par Jean Zin
  • Bob il Precario sempre in sciopero

    22 febbraio 2006
    Appuntamento giovedì alle 13.30 a Bruxelles davanti alla Borsa

    Appuntamento giovedì alle 13.30 davanti alla Borsa a Bruxelles

    Prendiamo nota delle diverse dichiarazioni del signor AUTOCENSURÉ rappresentante di AUTOCENSURÉ, nelle quali vediamo una certa buona volontà. Ci sembra, comunque, che tutto resti ancora molto indefinito.

    Innanzitutto, siamo felici che Bob, il nostro portavoce, abbia infine ricevuto un esemplare del contratto. Lasciateci tuttavia sottolineare che è per lo meno sconcertante che dei contratti siano « in corso di elaborazione » a fine febbraio quando noi siamo stati assunti a dicembre e che inizialmente era previsto che il lavoro terminasse il 28 gennaio. Alcuni sono « incapaci di far riempire questionari in 50 minuti » altri non riescono a redigere dei contratti in 8 settimane. Dov’è l’anomalia? A questo proposito, quando il signor AUTOCENSURÉ dice che è « pura calunnia » affermare che la società AUTOCENSURÉ incoraggia il lavoro in nero, noi possiamo ribattere fornendo le e-mail e le registrazioni audio che provano quello che sosteniamo.

    Quanto al contenuto del contratto, lo studieremo più approfonditamente nei prossimi giorni ma a una prima lettura ci sembra non rispondere alle nostre richieste. Rimane basto sul tempo necessario per completare l’inchiesta (detto tra parentesi, continuiamo ad affermare, per averlo sperimentato in prima persona, che questo richiede molto più di 50 minuti) quando noi chiediamo che siano presi in considerazione anche il tempo per trovare la persona corrispondente ai criteri e i tempi per gli spostamenti. Inoltre, non sono prese in considerazione le spese derivate da questa procedura. Infine, la tariffa oraria proposta non differisce dalla tariffa inizialmente prevista.

    In attesa di altre proposte da parte di AUTOCENSURÉ, conserviamo le inchieste compilate in nostro possesso ed invitiamo i nostri simpatizzanti e i giornalisti a venire domani giovedì alle 13.30 davanti alla Borsa (Bruxelles) dove organizzeremo una piccola azione per esprimere il nostro malcontento.

    Le collectif Flexblues Contact : Bob il Precario (+32.499.39.29.38.)

    powered by spip | ospitato da alterezo | Amministrazione
    Dernière mise à jour du site : 16 mai 2008